Cittadinanzattiva per la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti: dal 22 novembre oltre 60 realtà locali mobilitate sul servizio di gestione dei rifiuti e la raccolta di informazioni sulle criticità per i cittadini.

Quasi 100 appuntamenti in 62 realtà italiane sul tema della gestione dei rifiuti, criticità e possibili miglioramenti. Questi gli eventi che Cittadinanzattiva realizzerà a partire dal prossimo 22 novembre, in occasione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti.

Nella nostra regione, le assemblee di Cittadinanzattiva di  Spoleto, Terni, Perugia e Foligno distribuiranno il materiale durante le ore di apertura

Spoleto via XXV Aprile, 44                                                 martedì-mercoledì-venerdì ore 9.30 – 12.00  martedì 15.30-17.30

 

Terni via Aminale, 38                                                         lunedì-mercoledì-venerdì ore 9,30 -12.00

 

Perugia via Campo di Marte 8/m                                       venerdì  ore 15.30 – 18.00

 

Foligno c/o  casa delle Associazioni Via Oberdan, 119     mercoledì  17.30 -19.00

 

Gli incontri saranno una occasione per avere materiale informativo (disponibile gratuitamente anche sulla homepage www.cittadinanzattiva.it), partecipare alla consultazione civica e confrontarsi con i volontari di Cittadinanzattiva sul servizio di gestione dei rifiuti: funzionamento, costi, diritti e tutele per gli utenti.

 

I cittadini saranno inoltre chiamati a partecipare attivamente, fornendo il loro punto di vista sulle principali criticità del servizio di gestione dei rifiuti nelle loro città attraverso un questionario, compilabile online o negli spazi presenti nelle città, il cui elenco è visionabile sulla home page www.cittadinanzattiva.it

 

Inoltre nelle giornate del 28 e 29 novembre a Foligno e Spoleto Cittadinanzattiva e il Comitato Rifiuti Zero di Spoleto saranno  tra  i partecipanti e animatori di : 2014 SERR@UMBRIA manifestazione promossa da Legambiente.

Come risulta dalle segnalazioni delle persone che si rivolgono al servizio PiT di Cittadinanzattiva, il servizio di gestione dei rifiuti nel nostro paese presenta molteplici criticità: fatturazione, aumento delle tariffe, raccolta differenziata insoddisfacente e cassonetti in pessime condizioni, servizio irregolare, solo per citare alcuni dei problemi segnalati più di frequente.

La gestione del ciclo dei rifiuti è emblematica delle tante contraddizioni di cui è vittima il nostro Paese: il servizio non migliora e i costi sopportati dalle famiglie sono sempre maggiori.

Basti pensare che circa la metà dei rifiuti va in discarica e la raccolta differenziata stenta a decollare al Centro e al Sud. Nel 2013 ogni italiano, in media, ha prodotto 487 kg di rifiuti urbani, meno rispetto agli anni precedenti ma tanti se si pensa che più della metà finisce in discarica o viene incenerita. Lo scorso anno, infatti, solo il 42,3% dei rifiuti urbani è stato differenziato, una quantità di gran lunga inferiore rispetto all’obiettivo fissato dalla normativa vigente (65% entro il 2012).

Da oggi è online un video (www.cittadinanzattiva.it/guida-rifiuti) che in 120’’, attraverso delle animazioni e dei testi di immediata comprensione, può rappresentare un punto di partenza per conoscere il servizio di gestione dei rifiuti e contribuire al suo miglioramento.