CITTADINANZATTIVA E LILT TERNI: PROPOSTE PER CONTRASTARE L’AUMENTO DELL’INCIDENZA DEL TUMORE AL SENO

LILTCITTADINANZATTIVA  e la LILT (LEGA ITALIANA PER LA LOTTA CONTRO I TUMORI)   di Terni  hanno esaminato in un incontro congiunto tenutosi nella sede della LILT,  vari aspetti relativi alla qualità dell’assistenza sanitaria in provincia di Terni, a partire dai risultati della campagna di valutazione civica svolta da Cittadinanzattiva (l’Audit civico) e sulla base della quotidiana esperienza della LILT a fianco delle donne e degli uomini di Terni per  promuovere una più efficace prevenzione.

Alla luce delle nuove evidenze scientifiche, dell’aumento di incidenza del tumore alla mammella nelle fasce di età più giovani, della difficoltà a sottoporsi all’esame per le lunghe liste di attesa, Cittadinanzattiva e LILT hanno focalizzato l’attenzione:

    1. sull’ipotesi di estendere lo screening mammografico anche alle donne in fascia di età compresa tra i 45-49 anni e 70-74 anni;
    2. sulla necessità di garantire percorsi diagnostici e trattamenti uniformi su tutto il territorio regionale alle donne con specifica sintomatologia clinica e con rischio legato a ereditarietà/familiarità dal momento che lo screening si rivolge a soggetti sani e privi di sintomi;
    3. sull’attenzione da riservare alla qualità delle tecnologie utilizzate negli screening;
    4. su una chiara informazione dei professionisti impegnati nell’intero percorso diagnostico;
    5. sulla comunicazione e il ruolo delle associazioni che insieme alle aziende sanitarie e ospedaliere, possono promuovere percorsi di educazione alla salute e campagne di prevenzione;

Entrambe le associazioni ritengono che i nuovi Direttori Generali dell’Ospedale Santa Maria di Terni e della nuova ASL n°2 dovranno, nello sforzo di risollevare questo territorio, tutelare la sanità ternana e portare  i servizi risultati non efficienti, a livelli  uniformi al resto della regione, operando in stretta sinergia con il mondo dell’associazionismo e del volontariato.

Cittadinanzattiva ha sempre caratterizzato il proprio impegno intorno al  tema della tutela dei diritti dei cittadini e dei malati, la LILT ha fatto della prevenzione il centro del proprio intervento.

Insieme  sarà possibile moltiplicare gli sforzi affinché l’obiettivo della razionalizzazione della spesa sanitaria si possa ottenere con un serio impegno sulla prevenzione e una forte lotta agli sprechi, ma senza tagli indiscriminati  ai servizi sociosanitari.

Le due associazioni si mettono a disposizione della Dirigenza delle due aziende, ospedaliera e  territoriale, per fare sì che il flusso di informazioni, fondamentale per capire e cambiare una  realtà per lo più  a loro sconosciuta, possa giungere  tempestivamente e continuativamente ai nuovi manager.

Per quanto riguarda il proprio specifico campo di attività, le due associazioni moltiplicheranno il proprio impegno per monitorare  il livello dei servizi ma anche per fornire alla cittadinanza informazioni su stili di vita e servizi a disposizione dei cittadini.

Fiorella Pezzetti                                         Anna Rita Cosso                                         Carla Mariotti

Presidente Provinciale                            Segretaria regionale                          Responsabile T.D.M. Terni

Lilt onlus Terni                                         Cittadinanzattiva Umbria                  (Tribunale diritti del malato)