CITTADINANZATTIVA DI TERNI DENUNCIA LA SCARSA MANUTENZIONE DELLA STATALE VALNERINA

la20statale20valnerinaPierpaolo Marconi responsabile dell’Assemblea territoriale di Terni di Cittadinanzattiva, denuncia la scarsa manutenzione della Statale Valnerina, la via principale del Parco del Nera. “Le sponde del  fiume – scrive – fino a qualche anno fa meta di bagnanti, pescatori e bambini che andavano a prendere il fresco, sono diventate un ambiente simile alla foresta equatoriale, dove bisogna accedere con tanto di attrezzatura per deforestare. La Comunità Montana fino a un anno fa qualcosa faceva, di tanto in tanto,  ma oggi, grazie alle transizioni istituzionali, non si sa più chi dovrà intervenire per la manutenzione del Parco del Nera. Tutto ciò non ci meraviglia: da tempo denunciamo che il Parco è solo un cartello e poco altro.”

Cittadinanzattiva di strade del comprensorio si era già occupata nel mese di luglio : “Abbiamo constatato con soddisfazione – si legge nella nota – che la via della Centrale di Cervara è stata riaperta al traffico. Stiamo registrando con piacere che un altro nostro impegno per la sicurezza in Valnerina sta portando buoni frutti, visto che è in via di realizzazione la rotonda nei pressi di Arrone – Montefranco. …Purtroppo i progettisti della rotonda di Arrone hanno forse sottovalutato il fatto che le rotonde si fanno per eliminare gli stop, mentre in questo bivio ce n’è ancora uno che potrebbe diventare più pericoloso del precedente incrocio.Infatti chi da Terni deve andare ad Arrone, invece di essere obbligato a fare la rotatoria, cpome si fa in tutto il mondo, gli si permette di girare subito a destra con lo stop, con il rischio reale di scontrarsi con chi sta già in ingresso per Arrone proveniente da altre direzioni. E’ possibile che non riesca a far bene nemmeno le cose più semplici?”