AUMENTA DI GIORNO IN GIORNO L’ ELENCO DEI COMUNI ADERENTI A RIFIUTI ZERO

da AMBIENTEFUTURO NEWS GIUGNO 2011: 40 I COMUNI CHE ADERISCONO A RIFIUTI ZERO
 
 Alla faccia di chi (anche tra falsi amici) sosteneva che parlare di rifiuti zero non era realistico, in appena 3 mesi del 2011 sono ben 15 i comuni che hanno adottato la delibera rifiuti zero sul modello Capannori, portando ad un totale di 630.000 la popolazione “governata” da un esplicito impegno ad arrivare a rifiuti zero entro il 2020 e dicendo un chiaro NO a tutte le forme di trattamento termico dei rifiuti. Ma non basta: altri comuni stanno per fare analogo passo dimostrando, è possibile il raggiungimento di almeno 50 comuni entro quest’anno. La drammatica situazione di Napoli dove con specifica delibera la GIUNTA DE MAGISTRIS (con vicesindaco Tommaso Sodano e nuovo presidente ASIA Raphael Rossi) sta facendo registrare i primi passi concreti nella giusta direzione ment re dall’area vesuviana provengono le adesioni di importanti comuni alla strategia rifiuti zero.
Intanto in questo quadro l’8-9 ottobre a Capannori si svolgerà la RIUNIONE COSTITUENTE DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEI COMUNI ADERENTI A RIFIUTI ZERO che prevederà però anche il coinvolgimento della società civile che attraverso la Rete Italiana Rifiuti Zero già dal 2004 preconizzò questo movimento istituzionale dal basso.
Per consultare l’elenco vedi www.rifiutizerocapannori.it e www.ambientefuturo.org
 
DAL 29 LUGLIO AL 3 AGOSTO A SAN DIEGO IN CALIFORNIA INCONTRO INTERNAZIONALE DELLA CRRA, LA PIU’ IMPORTANTE ASSOCIAZIONE PER IL RECUPERO ED IL RICICLO USA.
 
A questo appuntamento giunto alla sua trentacinquesima edizione è stato invitato a partecipare anche Rossano Ercolini della Rete Italiana Rifiuti Zero e della Zero Waste Italia. L’incontro, di cui si può scaricare il programma provvisorio da www.ambientefuturo.org, prevede anche un “DIALOGO INTERNAZIONALE” in cui verrà fatto il punto sul movim ento rifiuti zero a livello mondiale. Per l’Italia ci sarà una presentazione specificamente riferita all’esperienza dell’adesione dei comuni a RZ ed, in particolar modo, alle attività del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del comune di Capannori.
 
ENTRO L’AUTUNNO PARTIRANNO LE CAUSE PILOTA CONTRO LA TRUFFA CIP6
 
A Torino ed ad Acerra l’associazione DIRITTO AL FUTURO porterà alla sbarra i responsabili della truffa dei sussidi all’incenerimento e all’industria sporca.
Il pool di avvocati incaricato ha infatti terminata la messa a punto de ll’atto di citazione su cui chieder conto dei soldi prelevati, in contrasto con le normative EU, dalle tasche dei cittadini per finanziare gli inceneritori.
DIRITTO AL FUTURO un’associazione di parola!
 
 
Rossano Ercolini, Fabio Lucchesi, Pier Felice Ferri