ANCORA SULLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI: LABORATORIO D’ECCELLENZA ?…DIAMOCI UNA MOSSA !

CITTADINANZATTIVA DI CORCIANO SCRIVE AL SINDACO

Signor Sindaco,

all’assemblea promossa da CittadinanzAttiva, per la consegna della sottoscrizione, che chiedeva l’estensione della raccolta differenziata dei rifiuti su tutto il territorio comunale,
svoltasi il 28 maggio scorso, presso la Biblioteca Comunale di San Mariano, Lei propose di
voler fare di Corciano, insieme ai cittadini e alle associazioni, non solo un comune virtuoso nella gestione del ciclo dei rifiuti ma addirittura un “laboratorio d’eccellenza” sui temi ambientali. Impegno da Lei ribadito anche nell’assemblea pubblica del 18 giugno ad Ellera.
Come CittadinanzAttiva, abbiamo dato subito la nostra adesione alla proposta, convinti di poter dare il nostro contributo.
Purtroppo, constatiamo che, ad oggi, nulla è stato realizzato e questi sono i fatti:
a fine 2011, la percentuale di popolazione , servita dal sistema di Raccolta Differenziata
(RD) con il “porta a porta” raggiungerà il 100% in 16 dei 22 comuni costituenti
l’ATI2(vedi tabella); purtroppo Corciano resterà l’ultimo della classe con un probabile
50% se si riuscirà ad implementare Taverne e Corciano, insieme a Città della Pieve e
Todi, (Perugia è storia a sé) !
pur essendo parte decisionale nel contratto con GEST, (consorzio dei gestori de
servizio di N.U. per l’ATI2), Corciano non conosce ad oggi, il calendario di
implementazione del servizio di raccolta differenziata per le frazioni di Ellera-Chiugiana
e Girasole-Tigli-Strozzacapponi, dove vive il 70%dei cittadini !
SIGNOR SINDACO, A FRONTE DI QUESTO, SIAMO A DOMANDARLE
PUBBLICAMENTE:
1. Questa inerzia eclatante della Sua Amministrazione, in contrapposizione
all’attivismo degli altri comuni dell’ATI2, come si concilia con i suoi impegni
elettorali in ordine alla tutela dell’ambiente e soprattutto con l’alto senso civico
proprio della comunità corcianese?
2. Cosa intende fare e con quali tempi, per sottrarre Corciano a questo ruolo di
ultimo della classe nell’ambito dell’ATI2?
3. Cosa succederà nel 2012, quando la Regione Umbria dovrà certificare i risultati
raggiunti nella R.D., in rapporto agli obiettivi fissati dalla legge (65%) e potr�
sanzionare le amministrazioni inadempienti? I cittadini di Corciano, oltre alla tariffa
del servizio, dovranno pagare anche la multa dovuta all’inadempienza per cattiva
amministrazione?
I fatti dimostrano che non è consentito collaborare con la Sua Amministrazione, perché non c’è
alcun laboratorio d’eccellenza nè alcuna volontà da parte della Sua Amministrazione di
perseguire progetti organici e condivisi di buongoverno.
Lei, Signor Sindaco, a nostro parere, al di là dei proclami, continua a fare il maestro di
una bottega di mediocrità nell’amministrare la cosa pubblica, questa è la realtà dei fatti !
L’Assemblea di CittadinanzAttiva di Corciano esprime, anche a nome di tutti i sottoscrittori la
petizione, profonda disapprovazione per l’azione amministrativa sin qui svolta su questo
fronte, che relega la comunità corcianese ad una marginalità a cui non appartiene; essa
esprime inoltre la propria delusione per l’ennesima occasione mancata di collaborare con la
Sua Amministrazione in una azione condivisa di buon governo.
Rimane in attesa, insieme a tutti i sottoscrittori, la petizione delle risposte alle domande sopra
formulate e di azioni concrete che tutta la comunità corcianese aspetta e si merita.